Part of BillOver 3.0

Articoli

I colori trend dell’estate 2021

La moda

Che si sia appassionati di moda, indifferenti ad essa o ci si professi anti-fashion, ad ogni stagione viene automatico domandarsi quale sarà il trend in termini di colori. 

Comunque, anche ad un livello percettivo subconscio, basterà osservare distrattamente le vetrine dei negozi durante una passeggiata per rilevare una variazione nelle tendenze cromatiche.

 

La psicologia dei colori è nata perché è stata dimostrata la correlazione fisiologica tra colori ed emozioni: i colori stimolano la mente umana provocando determinate emozioni e sensazioni. Conoscere il loro significato e le reazioni cerebrali connesse aiuta quindi ad ottimizzare l’espressione di sé e a raggiungere i propri obiettivi.

A livello individuale i colori non sono scelti solo perché stanno bene con la propria tonalità di pelle, ma in quanto donano all’identità, parlano per noi ed esprimono chi siamo e (in parte) il nostro stato d’animo.

A livello collettivo le tendenze cromatiche di stagione riflettono i cambiamenti avvenuti nella società, quanto essi abbiano impattato a livello emotivo e la direzione che si vuol prendere.

 

L’estate 2021

Per la stagione S/S 2021 il colore imperante sarà il CELESTE, etereo e che simboleggia comunicazione, creatività e riflessione. Niente di meglio per il periodo post zone.

Poi ci sono il ROSA, giocoso e spensierato; il BIANCO simbolo di rinascita e purificazione; il GIALLO (soprattutto nella sfumatura vaniglia) che richiama vitalità e luce (da non perdere le foto delle sfilate di Prada e Louis Vuitton); il ROSSO CARDINALE che stimola sensazioni ed emozioni contrastanti ma forti come rabbia, passione, fervore.

La moda propone, il consumatore dispone

Questo deve essere chiaro.

Significa che quanto offerto in termini cromatici e di forma dagli stilisti deve fungere da direzione, suggerimento della novità da indossare. 

Il consumatore dispone del libero arbitrio di scegliere se il colore, lo stile, il design proposto gli sia o meno congeniale.

Claudio Widmann, psicologo esperto dei significati cromatici, afferma “i colori non devono soltanto essere visti, ma sentiti”. 

Per cui quando scegli i colori da introdurre nel guardaroba fatti guidare da questi tre elementi:

1.   i colori devono esprimere la persona: se non ti dona o per te non significa nulla, allora non è il tuo colore. La moda non è dittatura né costrizione; ognuno di noi deve sentirsi libero di accettare o rifiutare i suggerimenti da essa forniti.

2. I colori stimolano precise aree cerebrali, che a loro volta suscitano emozioni e sensazioni. Nell’abbigliamento le sfumature cromatiche sono uno strumento valido per riconoscere e comunicare i bisogni della propria psiche a se stessi e agli altri, servono per influenzare le percezioni altrui e per trasmettere messaggi a chi ci sta di fronte. In breve, pur essendo il celeste il colore di stagione se in una certa situazione non ti è funzionale a quello che senti e che vuoi esprimere, sarà inutile indossarlo.

3. Il punto più importante: al di là dei significati e delle qualità scientificamente associati a ciascun colore, il valore emotivo e percettivo di ciascuno di essi dipende dal singolo individuo, dal proprio modo di essere e di vivere la realtà, dai ricordi che collega ad un dato colore, dalle sensazioni soggettive stimolate. 

Indipendentemente, dunque, dalle tendenze di stagione, quello che più conta è ciò che una determinata sfumatura simboleggia per ciascuno di noi. Non importa che un colore sia in o fuori moda, l’importante è che sia in ascolto con la psiche di chi lo indossa.

Related posts
Articoli

Caso Chiara Ferragni-Balocco: si può fare vera beneficenza sui social?

Articoli

De gustibus… Le abitudini alimentari più particolari nel mondo

Articoli

Donazione d'organi: tutto ciò che vi serve sapere

Articoli

Gli Unfluencer al Festival dell’Innovazione e della Scienza: il cambiamento della società tra social e linguistica

Rispondi