Part of BillOver 3.0

Articoli

Il profumo è la tua firma: guida pratica all’acquisto

Quando ritroviamo una foto del passato ci viene un nodo alla gola e tra gioia e malinconia si riapre il libro dei ricordi. Per me spesso accade con le fragranze. Ogni profumo che arriva alla mia attenzione suscita il ricordo di luoghi o persone della mia vita passata.

Ovvio che anche nel presente mi servo dell’olfatto per riconoscere e creare le mie emozioni.

Ogni fragranza è un ricordo

Quando voglio vivere di ricordi e nostalgia riguardo indietro e annuso fragranze a me care come il talco, anche solo per ricevere nella memoria un abbraccio del mio papà.

Se invece voglio motivarmi e trovare energia, annuso un indumento dei miei figli e ritrovo la carica e il senso in tutte le cose.

Come dico spesso, l’olfatto è il senso meno conosciuto ma è quello che ha più senso di tutti.

Il profumo è indiscutibilmente un accessorio di fascino e personalità.

Ci si ricordo dell’odore di una persona ancora prima dei suoi lineamenti.

Certo, è necessario un allenamento costante. Ho parlato precedentemente di questo argomento nell’articolo dell’Anosmia e di come si possa recuperare o creare un legame tra mente ed emozioni.

 

Per tutti questi motivi, la scelta del profumo dovrebbe essere approcciata con pazienza ed una mente aperta e libera da ogni pregiudizio. È importante infatti lasciarsi trasportare dalle emozioni e dai ricordi olfattivi.  Ma il segreto più grande è trovare il giusto profumo che ci permetta di essere unici e indimenticabili per chi ci sta accanto. Un modo per restare per sempre nella loro vita.

Così, per rendermi utile ed aiutare chi legge a trovare la strada per un suo viaggio personale, ho riassunto dei consigli pratici per i primi passi verso una scelta consapevole della giusta fragranza.

Indicazioni per scegliere il proprio profumo

1) Non comprare un profumo dopo averlo spruzzato solo da pochi minuti. La fragranza ha bisogno di almeno di due ore per potersi sviluppare a pieno. È meglio chiedere prima un campioncino, così da poterlo provare per qualche giorno sulla propria pelle in modo da riuscire a coglierne le sfumature.

 

2) Il profumo va sempre provato sulla pelle, e mai metterne troppi tutti insieme.  Infatti viene percepito in modo diverso e a seconda del corpo di ogni persona. Per questo è necessario per essere sicuri sul nostro acquisto da ogni punto di vista.

 

3) Mai farsi influenzare dalle mode del momento, meglio seguire il proprio istinto. La scelta deve ricadere su un profumo che esprima a pieno la nostra personalità.

 

4) Andare in profumeria da soli così da non farsi influenzare. Nessuno può consigliarti meglio di te!

 

5) Non comprare i profumi a buon mercato. Non è assolutamente detto che un profumo poco costoso non sia buono, anzi, spesso scopriamo che alcune fragranze economiche si adattano molto meglio a noi rispetto a profumi costosissimi. In questo mondo, prezzo alto non significa necessariamente alta qualità. 

Un ultimo consiglio da tener presente dopo l’acquisto: non conservare la vostra fragranza in bagno, è un ambiente molto umido e con molti sbalzi termici. Inoltre è indispensabile non esporre le vostre fragranze alla luce diretta del sole.

 

Certo, se poi volete essere, oltre che originali veramente unici, la creazione ad hoc diventa la vostra firma olfattiva. Ma questo è un viaggio che vi racconterò un’altra volta.

Related posts
Articoli

Loglan: la lingua è di chi la parla o di chi la crea?

Articoli

Perché Mosè ha le corna? Michelangelo e la strana scelta

Articoli

Una finestra rotta può aumentare il rischio di criminalità?

Articoli

Come Roma cambiò con il fascismo

Rispondi