Part of BillOver 3.0

Articoli

L’albero di Natale non fa trend

C’è da dire che sicuramente questo 2020 ci ha fatto sudare e a tratti impazzire. Da qualche anno fino a ora, tante abitudini si sono modificate lasciando spazio a rattoppi moderni e che fanno tanti like. Ma nel 2020, l’albero di Natale che fine ha fatto?!

La tradizione di passare l’otto di Dicembre, giorno dell’Immacolata, a decorare l’albero di Natale con la famiglia, tutti “addobbati” di maglioni orrendi regalati l’anno prima dalla dolce nonnina, non è più così sentita come uno o addirittura due decenni fa.

Con l’avanzare della modernità, la velocità della vita è cambiata, facendoci lasciare quei bei maglioni dentro l’armadio immersi nelle palline di naftalina… chissà se stanno bene sull’albero.

Pensando alla modernità non possono che venire a mente tra i tanti artisti che popolano il mondo, i “Sweet Trip”, il loro sound elettronico sprizza modernità da tutti i pori e “Halica – Bliss Out Vol. 11” ne è un esempio.  

Nel 1998 la band stava già descrivendo il suono della frenetica modernità del 2020, certo che se ci avessero avvertito del Covid-19 già dal secolo scorso, non avrebbero fatto poi così male… Se la tradizione dell’albero sta passando di moda, di certo non passa quella del mangiare a più non posso.

Arriva così la prima canzone dell’album “Fish”, che nel suo crescendo sonoro ci porta a martellanti ritmi, proprio come la “caotica abbuffata” di pesce del 24 Dicembre, che scatena la frenesia di cosa ma soprattutto QUANTO cucinare.

Speriamo che zia abbia fatto i fritti! La notte della vigilia, quando tutti dormono dopo aver mandato giù quantità industriali di digestivo, viene descritta da i Sweet Trip con “Follow me”. Niente più cori, jingle di Natale e Michael Bublè, quella è roba superata! Anzi, verso la fine della canzone scoppia di colpo una specie di “Jingle Bell” dal sound tecnologico e digitale. Finalmente qualcosa al passo con i tempi!

Ci si sveglia con calma accompagnati da “Come to me”, ma tutto a un tratto: Ecco i regali! Manca l’albero però.

D’altronde l’albero non fa più trend, se metti una foto su Instagram, più che ricevere like rischi di essere segnalato per contenuti non alla moda. La canzone scoppia in una ritmica euforica facendoci scartare con rapidità il pacchetto trovato sotto l’alb… sotto niente. Menomale! Anche quest’anno un bel paio di calzini! 

Related posts
Articoli

De gustibus… Le abitudini alimentari più particolari nel mondo

Articoli

Donazione d'organi: tutto ciò che vi serve sapere

Articoli

Gli Unfluencer al Festival dell’Innovazione e della Scienza: il cambiamento della società tra social e linguistica

Articoli

"Storie di Romagna" dona 17mila euro agli alluvionati: quando la solidarietà social arriva prima delle istituzioni

Rispondi