Part of BillOver 3.0

Articoli

L’urlo di libertà di Ghemon è un momento perfetto

Ho aspettato in silenzio e con calma

Ma ora mi è venuta voglia di urlare

Sono convinto che questa sia

l’ora mia, il momento perfetto per me

 

Con questo ritornello del brano Momento perfetto, Giovanni Luca Picariello, in arte Ghemon, si è presentato al Festival di Sanremo.

 

Il momento perfetto di Ghemon

L’amore è capace di tutto sì, ma l’amore per la musica è in grado di appartenere così visceralmente da riuscire a guardarsi dentro.

I percorsi che ognuno di noi compie durante la propria vita, sembrano prendere il nostro posto nelle decisioni importanti. Sembra delle volte che tutto sia già stato scritto, o che ci sia qualcuno che ne sa più di noi e di cui ci dovremmo semplicemente fidare senza fare troppe domande.

 

Capita troppe volte di ritrovarsi in situazioni scomode, di non sentirsi a proprio agio o di non riuscire ad esprimere ciò che si prova, e allora si scrive. C’è chi scrive sui diari segreti, chi appunta frasi su fogli volanti o nelle note del cellulare, chi scrive poesie che restano segretamente tali o ancora chi le trasforma in disegni. C’è inoltre chi scrive per poi trovare una melodia che aiuti a diffondere il messaggio più facilmente.

Ghemon ad esempio, apprezzato sempre per la bellezza e raffinatezza dei suoi testi, scrive canzoni che parlano chiaramente.

 

L’urlo di libertà passa dalla musica

In Momento Perfetto parla a tutti noi, in quei momenti in cui ci siamo sentiti persi. Ci parla delle volte in cui siamo stati denigrati, abbiamo pensato di mollare tutto e scappare, quasi come fosse una vera soluzione. Parla a chi ha cercato di restare sempre in un angolo a farsi in quattro per gli altri non tenendo nulla per sé e non ne ha mai ricavato nulla di buono. Parla a chi però, nonostante tutto non si è mai arreso e non ha mai smesso di credere che un giorno si sarebbe riscattato. Ecco: questo è un urlo di libertà. Un urlo di chi vuole finalmente farsi valere e decidere di volersi bene.

È un concentrato di energia che tutti dovremmo assumere per farci coraggio e capire che è sempre il momento di agire.

Perché in fondo, non esiste il – momento perfetto -, non esiste finché noi non scegliamo di farlo diventare perfetto.

 

Momento Perfetto, scritto dallo stesso Ghemon insieme a Simone Privitera, Giuseppe Seccia e Daniele Raciti che già tutti abbiamo in testa, fa parte del suo nuovo album “E vissero feriti e contenti” in uscita il 19 Marzo. Un album che parla di cambiamento, voluto fortemente e che contiene tutta la voglia di esprimersi dell’artista.

 

È musica in italiano ma che parla internazionale” dice Ghemon. Già, perché se le lingue esprimono precisi significati, le canzoni toccano le emozioni e non sempre c’è bisogno di capire.

 

Negli anni sono tantissime le esperienze che hanno portato alla sua formazione ed affermazione nel panorama musicale, toccando l’apice con la sua prima partecipazione al Festival, nel 2019, con Rose Viola. Solo con quest’ultimo album però, pubblicato a solo un anno di distanza da “Scritto nelle stelle”, riesce a dare spazio a tutte le sue anime. È un disco con tanti generi, che rappresentano la poliedricità dell’artista.

Related posts
Articoli

Caso Chiara Ferragni-Balocco: si può fare vera beneficenza sui social?

Articoli

De gustibus… Le abitudini alimentari più particolari nel mondo

Articoli

Donazione d'organi: tutto ciò che vi serve sapere

Articoli

Gli Unfluencer al Festival dell’Innovazione e della Scienza: il cambiamento della società tra social e linguistica

Rispondi