Part of BillOver 3.0

Articoli

Summer school: guida per vacanze alternative

Decidere come passare le vacanze estive è un po’ come organizzare capodanno. Non si sa mai dove andare, cosa fare, con chi partire. Da studente universitario lo è ancora di più poichè l’estate è racchiusa tra due sessioni d’esame e spesso si pensa di non aver mai abbastanza tempo sia per staccare la spina sia per preparare i prossimi esami. Sai cosa sono le summer school? Se stai cercando una vacanza alternativa, sei capitato nell’articolo giusto!

Se sei uno studente, un universitario o un professionista questi corsi potrebbero fare al caso tuo. Non esistono solo le summer school, ma anche le winter school. Entrambe hanno la stessa funzione: permetterti di imparare qualcosa di nuovo oppure approfondire le tue conoscenze, in modo leggero e meno stressante. Scopriamole assieme!

Cosa sono le summer school?

Le summer school, o in italiano scuole estive, sono una buona alternativa per trascorrere le proprie vacanze. Le summer school si svolgono in estate e, generalmente, durano due settimane, ma possono arrivare anche a durare due mesi. Dipende tutto dal programma e dalla struttura del corso che si sceglie. Come dicevamo prima, sono adatte a studenti, studenti universitari, e in alcuni casi anche a lavoratori. Se siete al terzo o quarto anno di superiori e non avete (giustamente) la più pallida idea se iscrivervi all’università, ma soprattutto cosa studiare, potete partecipare alle summer school dedicate proprio a voi, come ad esempio questa summer school in materie stem, con un tocco economico-giuridico. Le summer school sono molto comode soprattutto per chi è alla ricerca di cfu: alcune università riconoscono in base alla durata del corso un numero preciso di cfu.

Università, college e istituti o ancora accademie organizzano questi corsi estivi o invernali.

Si può partecipare a qualsiasi summer school? Dipende: le summer school possono avere dei requisiti specifici che si dovranno soddisfare, che, essendo minimi, permetteranno di essere in grado di comprendere gli argomenti che verranno trattati.

Per gli studenti universitari i mesi estivi sono particolari: cadono tra la sessione estiva e quella autunnale. Qualcuno potrà pernsare che fare una summer school durante questi mesi “liberi” non permetta di staccare la spina, ma forse non è proprio così. Le summer school permettono di unire il divertimento all’utile/funzionale: sono un ottimo compromesso. Potrai approfondire diverse tematiche, in base ai tuoi interessi, ambiti di studio o lavoro, sfruttando il tempo libero a disposizione andando alla scoperta della/e città, sperimentando culture e tradizioni differenti. Potrai passare del tempo con i tuoi compagni di corso o stanza: spesso alcuni di questi corsi pre-organizzano tutta una serie di attività extra per rendere l’esperineza più completa.

Ad ognuno la propria summer school

Esistono summer school per tutti i gusti. Oltre all’esserci una vasta scelta di argomenti trattati, anche le tipologie di summer school variano: possono essere in stile conferenza con solo una piccola parte di pratica, oppure stile workshop, oppure ancora stile laboratorio di gruppo. Vi sono summer school che prevedono anche esami finali per verificare le competenze e conoscenze acquisite tramite compiti da consegnare.

Meglio in italia o all’estero? Dipende tutto da te: hai voglia di conoscere culture e tradizioni diverse, di metterti alla prova o vivere un contesto più internazionale? Prendi in considerazione una summer school all’estero.

Fare una summer school in Italia non è meno figo o meno internazionale!

Spesso chi sceglie di restare in Italia è perchè ci sono ottime università che offrono corsi di alta qualità. Restare in Italia potrebbe risultare più accessibile, senza perdere quel tocco internazionale: le summer school italiane sono molto apprezzate degli studenti internazionali. Ricordatevi che, proprio perchè sono il punto di incontro tra persone provenienti dal tutto il mondo, la stragrande maggioranza delle summer school è in inglese!

Qui potete trovare ad esempio alcune tra le migliori summer schools in economia, e qui alcune tra le più conosciute per la linguistica!

Spesso sono consigliate a chi pensa di continuare i propri studi all’estero: permettono di conciliare questi due aspetti e si potrà frequentare un corso nelle università che interessano, per avere un assaggio dei professori, dell’ambiente e di come si vive lì e fare un confronto tra le papabili.

Mi raccomando: preparatevi per tempo perchè spesso le iscrizioni chiudono alcuni mesi prima dell’inizio dei corsi! Se per quest’anno non siete riusciti, nessun problema, date già una prima occhiata per il prossimo anno o per i corsi invernali!

Sono veramente utili?

Tutto ciò che fate per la vostra formazione personale non è mai tempo sprecato. Per chi ha la possibilità di passare un periodo anche se breve in una città diversa, questa potrebbe essere un’ottima esperienza. Se fatta in solitaria, senza i propri amici di università, permette di uscire dalla famosa comfort-zone e mettersi alla prova. Equivale al fare un viaggio in solitaria. Che sia all’estero o in Italia, al 99% la lingua principale sarà, come minimo, l’inglese: ti dovrai sforzare a spiegarti e interagire in un’altra lingua (che non è facile). Ma come te, ci saranno tante altre persone nella stessa situazione, perciò non rinunciare per paura di sentirti a disagio o non all’altezza!

Ci sono molti altri lati positivi: al di là dei cfu, potrai crearti una nuova rete di contatti (che non fa mai male) per il futuro e conoscere nuove persone, capirai se le tradizioni e cultura del posto facciano per te. Se la farai all’estero, ti darà un assaggio di cosa significhi essere da solo, lontano km da casa, e doversi arrangiare con le proprie forze. Ultimo ma non meno importante: spesso, quando si rimane e si continua il proprio percorso in ambito accademico le esperienze all’estero sono molto apprezzate. Il tuo curriculum riceve quella piccola marcia in più. Che sia in ambito scolastico o lavorativo, potrebbe permetterti di guadagnare punti in più.

Il tasto dolente del costo purtroppo è troppo vario e dare una risposta sicura è impossibile: generalmente si parte da un minimo di 200 euro a salire. Dipende dalla durata, dai servizi offerti, dall’eventuale posto letto e dalle attività extra. Dipende tutto dal corso, ma in ogni bando viene specificato tutto.

Grazie a questi siti potrai trovare la summer school più adatta a te, sia in Italia sia all’estero, vedendo in anteprima costo, il periodo di svolgimento e il periodo delle iscrizioni:

Non importa come deciderete di passare la vostra estate, l’importante è che lo facciate come volete voi!

Giulia Multineddu

Related posts
Articoli

Caso Chiara Ferragni-Balocco: si può fare vera beneficenza sui social?

Articoli

De gustibus… Le abitudini alimentari più particolari nel mondo

Articoli

Donazione d'organi: tutto ciò che vi serve sapere

Articoli

Gli Unfluencer al Festival dell’Innovazione e della Scienza: il cambiamento della società tra social e linguistica

Rispondi