Part of BillOver 3.0

Articoli

Verde, il colore della speranza e dei valori di Bill

Il verde si situa al centro dello spettro dei colori, esattamente a metà strada tra il violetto ed il rosso: è per questo motivo che il verde rappresenta l’equilibrio, la stabilità, la neutralità, un colore a metà strada tra l’emotività del cuore e la razionalità della testa. In questo articolo analizzeremo il verde da un punto di vista di neuromarketing e di semantica della moda, per imparare ad utilizzarlo correttamente nei nostri look: è ora che l’erba del vicino sia verde almeno quanto la nostra!

Verde, colore di speranza e positività

“Chi di verde si veste, di sua beltà si fida” recita un vecchio adagio. Vestirsi di verde dà un’immagine di noi posata, equilibrata, ma anche estrosa e alla moda. Nonostante in epoche passate il verde fosse associato ad immagini non proprio positive (come la bile, l’avarizia e l’invidia), è anche un colore pregno di valori positivi, come la fertilità, la rinascita e la crescita della Natura, che dà un senso di vita e – ovviamente – di speranza. 

Il verde è un colore molto facile da portare, viene percepito in maniera molto positiva da chi ci guarda ed ha un effetto calmante e rilassante sul nostro interlocutore. Perfetto quindi da indossare quando dobbiamo comunicare brutte notizie, o quando abbiamo in programma un incontro con una persona collerica o che può metterci in una posizione difficile. Inoltre è una tinta che incito sempre ad indossare durante o un colloquio o un esame, perché mette a proprio agio e favorisce un giudizio positivo!

Non da meno essendo meno banale del blu, del marrone o del grigio, conferisce anche un aspetto più fresco e di tendenza: scegliete quindi le tonalità più vivide e brillanti a discapito di quelle più fangose e smortine!

Makeup, un verde per ogni viso

Il verde è il colore complementare del rosso, quindi nel makeup torna molto utile sotto forma di correttore o primer per correggere rossori del viso e cuperose. Come ombretto, è bellissimo sugli occhi castani perché li addolcisce, ma anche qui è bene ricordarsi di scegliere le tonalità giuste in base al nostro sottotono di pelle: le sfumature del verde foresta, verde oliva o verde mela per chi ha un sottotono caldo, quelle più fredde e bluastre del verde pino o del color eucalipto per chi invece ha un sottotono freddo. Molto bello e versatile è il verde petrolio, che per intensità e temperatura si presta bene ad una grande varietà di incarnati e fa da base neutra perfetta per costruire look ora più seriosi, ora più particolari.

Sii verde come i valori di Bill

Il verde acqua è il colore distintivo del nostro magazine: unisce al carattere composto ed equilibrato del verde la natura placida del blu, cui si aggiungono l’ottimismo del giallo ed una punta di bianco che ispira pace e fiducia. È un colore che rappresenta l’unione, la solidarietà, l’armonia, contribuisce a creare emozioni positive e infonde un senso di armonia dentro le persone. Inoltre è una tinta politically correct, che ammicca all’ecosistema e alla tutela del pianeta. Insomma, tutti i valori in cui crede Bill! 😊

 

Related posts
Articoli

25 Novembre: la violenza di genere esiste ancora

Articoli

Scrivere o digitare? Questo è il dilemma…

Articoli

Anoressia e DCA: quando la nostra mente è nostra nemica

Articoli

Pinkwashing: l’ipocrisia rosa che non ripaga davvero

Rispondi